01 09 2017

Perché l'Italia è ancora bancocentrica
L'Italia sconta un sistema che ha impedito lo sviluppo del mercato dei capital e il salto dimensionale alle piccole imprese. Delle soluzioni per uscirne e degli ostacoli da superare ne hanno parlato a Controcorrente, la trasmissione di Le Fonti Tv, due professori di economia Mario Valdo

L’Italia resta un Paese bancocentrico. Un sistema nato nel Dopoguerra che ha impedito lo sviluppo del mercato dei capitali e la possibilità, per le imprese, di trovare finanziamenti in canali alternativi rispetto a quello bancario. Lo sviluppo economico e finanziario è avvenuto...


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.


Clicca qui per registrarti gratuitamente oppure compila il form per effettuare il login

Email:

Password:



Hai dimenticato la password?

altri articoli
IN EDICOLA

L'EDITORIALE
L'educazione finanziaria materia d'obbligo nelle scuole

L'ultimo rapporto della Consob sull’educazione finanziaria parla chiaro: “Le rilevazioni per il 2016 confermano che le competenze degli italiani in materia di investimenti finanziari rimangono limitate, sia per i profili attinenti alle conoscenze, sia per gli aspetti relativi

Leggi tutto

Powered by Share Trading

I piú letti
Le strategie del risparmio al tempo dei tassi a zero

06/04/2016

L'industria del risparmio gestito, con la raccolta record del 2015 (oltre 140 miliardi)

Hsbc Global Asset Management lancia due nuovi fondi sul mercato italiano

14/03/2016

HBSC Global Asset Management amplia la gamma di fondi disponibili per il mercato itali